A cosa serve un coprimaterasso?

Scopriamo insieme a cosa serva un coprimaterasso e in quali casi esso possa rivelarsi particolarmente importante, quasi fondamentale per dare senso ad un materasso.

Non sempre, infatti, il coprimaterasso è essenziale, ma spesso può aiutare a ritrovare un sonno riposante.

Cos’è un coprimaterasso?

Un coprimaterasso, anche conosciuto come topper, è uno strato di materiale che viene posizionato sulla superficie del materasso per integrare la carenza di una copertura adeguata nel materasso stesso.

Viene utilizzato il coprimaterasso, in particolare, su materassi di altezza ridotta per migliorare il comfort della persona che vi riposa.

Se i migliori materassi in memory foam offrono oggi il giusto equilibrio tra elasticità, adattabilità e sostegno, altri potrebbero essere particolarmente duri portando problemi all’utilizzatore.

Questo tipo di articolo offre varietà anche nel design: ci sono coprimaterasso con elastici negli angoli, bande laterali in velcro o altri simili ad un lenzuolo con angoli.

A cosa serve un coprimaterasso nella pratica?

Andando più nel dettaglio pratico con delle spiegazioni più concrete, i coprimaterassi offrono la possibilità di modificare l’adattabilità e il comfort di un materasso, di qualunque tipo: per esempio, si può trasformare un materasso duro e scomodo in una buona soluzione per dormire.

Infatti in passato si associava la durezza del materasso all’idea che questo fosse un ottimo prodotto ortopedico: quanto più il materasso era duro, tanto era buono. Ma così non è chiaramente: il materasso deve adattarsi quanto più è possibile alla struttura della persona che andrà ad utilizzarlo, al suo peso ed alle sue necessità.

L’aggiunta di un coprimaterasso può, quindi, migliorare la flessibilità e l’adattabilità del materasso alle esigenze di una persona magra e dal peso ridotto che necessità, dunque, di minor sostegno.

Il rivestimento del materasso non è lo stesso del coprimaterasso: i coprimaterassi sono anche protettivi, appositamente utilizzati per evitare macchie e la comparsa di acari e/o batteri sui materassi.

Il coprimaterasso è dunque utilizzato principalmente per fornire uno strato extra di materiale imbottito, ciò migliora l’adattabilità e il comfort generale del nostro materasso.

Tra i notevoli vantaggi offerti dai coprimaterassi abbiamo:

  • Maggiore durata del materasso: usando un coprimaterasso, lo stesso coprimaterasso è quello che subisce il maggior deterioramento nel suo uso quotidiano mantenendo il materasso in condizioni ottimali.
  • Miglioramento nella traspirabilità di un materasso, purché il topper usato nella sovrapposizione sia realizzato con materiali traspiranti.
  • Condizioni igieniche ottimali, evitando l’accumulo di acari e batteri sul materasso. Grazie alle sue caratteristiche rimovibili, il coprimaterasso è inoltre facile da rimuovere per lavaggio ed igienizzazione.

Tipi di coprimaterasso

C’è anche da dire che è presente in commercio una grande varietà di coprimaterassi tra cui possiamo distinguere principalmente i seguenti modelli: topper viscoelastico, topper in lattice e topper in piuma.

La scelta tra i diversi tipi di coprimaterasso deriverà sempre da esigenze e caratteristiche personali, ma anche dal materiale del materasso cui si va a sovrapporre e dal suo stato di conservazione.

È importante capire, comunque, che un coprimaterasso non sostituisce mai un buon materasso: allunga la sua vita e ne migliora alcune proprietà, ma non sostituisce mai i benefici per la salute derivanti dall’uso di un buon materasso.