Aerosol a pistone, a ultrasuoni o mesh nebulizer?

Come possiamo leggere sulla pagina del sito internet dedicato agli aerosol ci sono diversi tipi di aerosol presenti in commercio. Scegliere delle volte è difficile, soprattutto se sappiamo ben poco su questi apparecchi. Al fine di colmare tali lacune si consiglia la lettura di questo articolo, dove saranno messi a confronto i principali tipi di aerosol.

      Gli aerosol a membrana sono i più diffusi, i “tradizionali”. Sono molto economici, tuttavia producono un rumore non indifferente: questo può arrivare fino a 55-60 decibel (che è simile al grado prodotto da una strada molto trafficata!). Generalmente durano a lungo, e talvolta hanno una garanzia di almeno 5 anni.

      Scegliendo un modello a pistone invece avremo una maggiore efficienza, in tempistiche minori. Infatti questi aerosol sono dotati di un motore che consente una nebulizzazione più veloce, e sono quindi rapidi. Di solito infatti possono nebulizzare 3 ml di farmaco in meno di 10 minuti. L’ampolla deve essere in un materiale sintetico, molto più resistente del vetro (di cui sono fatte le ampolle di un aerosol a membrana), inoltre tale materiale si lava molto facilmente.

      Gli aerosol a ultrasuoni sono facili da usare, e molto efficienti. Hanno una velocità di nebulizzazione maggiore rispetto ai precedenti, e un’efficienza senza eguali. Sono molto silenziosi, e quindi si possono usare anche in caso di bambini o anziani. La tecnologia che sfruttano li rende più costosi rispetto ai precedenti, ma hanno anche una resa migliore. Non si possono usare con tutti i farmaci, in quanto tendono a scaldarsi e quindi a condurre il farmaco in ipertermia. Badiamo bene al tipo di farmaco prima di scegliere questo prodotto.

      Infine gli aerosol mesh nebulizer sono i prodotti di ultima generazione. Sono composti da una membrana metallica microperforata grazie a una tecnologia laser. La dimensione delle particelle prodotte sarà della stessa grandezza di tali fori, e può variare a seconda del modello scelto. Grazie alla sua struttura è possibile ottimizzare la somministrazione del farmaco, sfruttandone fino all’ultima goccia. L’azione prodotta quindi sarà più efficace, anche in caso di patologie gravi. Silenziosi e facili da trasportare, sono perfetti anche per chi è spesso in viaggio.