Come scegliere un frigorifero in tutta sicurezza

Domanda banale, avete mai comprato un frigorifero? Quanto tempo fa? Sembra strano ricordarlo ma col passare del tempo si evolvono anche le caratteristiche degli elettrodomestici, anche dei più semplici. Che caratteristiche deve avere il frigo dei vostri sogni? E’ un acquisto che fate per casa vostra oppure per altri motivi?

Il frigorifero è certamente un elettrodomestico che ha cambiato la nostra vita domestica. Questo apparecchio consente di conservare il cibo e ha permesso, nel corso degli anni, di far calare di tanto il numero di patologie legate proprio alle intossicazioni alimentari. Il suo compito è quello di ospitare i prodotti da mangiare in un posto fresco: la temperatura è di circa 4 gradi centigradi.

La maggior parte del cibo va conservato in frigo solo per qualche giorno. Ci sono, però, alcuni alimenti che possono restarvi per settimane: bisogna naturalmente controllare sempre la data di scadenza. Altri prodotti necessitano, invece, di temperature inferiori ed è per questo che vanno inseriti nel freezer.

Quali sono le sue componenti principali?  

  1.     Motore, che fa in modo che l’apparecchio entri in funzione;
  2.     Il vano dove vanno stipati gli alimenti e
  3.     Le porte che servono a ad aprire e chiudere il vano del frigorifero. Mai tenerle aperte per lungo tempo!

Il motore è poi a sua volta composto da un compressore, da una griglia caratterizzata da un condensatore, da una valvola termostatica, da un evaporatore e da una griglia interna.

All’interno del vano c’è invece un termostato in grado di regolare la temperatura; la luce che serve ad illuminare la parte interna del frigo e le griglie per appoggiare il cibo.

Come funziona?

C’è un sistema a compressione che regola il funzionamento del frigorifero. Ma vediamo attentamente le varie fasi. Il refrigerante viene prima inviato alla griglia esterna, la cui funzione è quella di aumentare la pressione in modo che questo diventi liquido; il condensatore della griglia raffredda il liquido e ne assorbe il calore. Poi, mediante una valvola termostatica, il liquido fa il suo ingresso nell’evaporatore e diventa nuovamente gas. Questo riesce a prendere il calore dei cibi riposti nel frigo. Per approfondire consigliamo il sito Sceltafrigo.it e l’ottima sezione dedicata alla scelta dei migliori congelatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *